img_vino-dellafiore-bonarda

Lombardia

Azienda Agricola Vittorio Dellafiore

Rovescala - PV

12°

Bonarda

esempio….

Franciacorta è… una recente invenzione enologica con specializza-zione bollicine. I risultati? Spettaco-lari!!
A nord la Valle Camonica con i suoi laghi e le zone umide, a sud i primi corrugamenti della Valle Padana, che forniscono un microclima unico. I terreni poi sono di origine fluvio-glaciale, caratterizzati da depositi grossolani, suoli sottili, morenici (anche con pendenze elevate, assimilabili a creste moreniche spianate), limosi o ghiaiosi. Estrema varietà di reazioni nelle piane di ritiro, basiche (calcari marnosi) o acide. Gli influssi freddi dei monti si mitigano sulla fascia lacustre, sulle zone umide delle Torbiere e sulla pianura, da cui provengono le correnti più calde.
Traduzione: questa complessità geologica e climatica rende la zona super-vocata a vini per spumanti. Oh…bella lì!

La Derbusco Cives (“Derbusco” è antico nome romano di Erbusco) è azienda esoterica e di ricerca, fondata e condotta da Giuseppe Vezzoli, uno dei protagonisti del Franciacorta. Produzioni specializzate (solo spumanti!), limitate ma sufficienti per chi sa apprezzare, che coniugano -in modo originale e sapiente- tradizione e tecniche produttive moderne.

Fin qui la fredda cronaca, poi arriva il vino. Da uve chardonnay in purezza, solo da primo mosto fiore, con fermentazioni in barriques: quindi un ‘vino base’ decisamente arricchito. La fase di spumantizzazione continua con un tiraggio e maturazione sui lieviti per oltre 44 mesi. Questa esecuzione è di tipo Extra-Brut, con dosaggio davvero lievissimo.

Nel colore è subito evidente la complessità e struttura: giallo paglierino carico con riflessi dorati. Complicato all’olfatto nelle venature di lieviti, con note fruttate a seguire di mela, pompelmo, ananas, nespola, profumi di pasticceria, erbe di campo disseccate e fiori bianchi. In bocca mostra sapidità immediata ed evidente struttura, che colpisce e si aggrappa al cavo orale: raffinato, suadente, maschio, lungo e persistente. Asciutto e croccante.
Godimento integrale, a 4 ruote motrici, questo vino appartiene al ristretto e laico Empireo delle bollicine italiane.

Freddissimo (poi si scalda nel bicchiere…). Faraona alla panna.

Urka!