Investire in Vino??

Che bell’idea: investire in vino!!
Sapete che il Vino mostra:

  • Ritorni superiori alla maggior parte delle materie prime o commodities (caffè, oro, petrolio, rame,…)
  • Bassa volatilità (quindi ottimo Sharpe Ratio)
  • De-correlazione rispetto alle asset classes centrali e tradizionali
  • Mercati certificati e disponibilità di strumenti alternativi, indici, quotazioni ufficiali, traders, certificates, futures, auctions…
  • Lunga storia e serie temporali anche superiori ai titoli azionari

Eppoi si può contare sull’effetto scarsità: le quantità di bottiglie disponibili per singola annata diminuiscono col passare del tempo, anche solo per effetto del consumo.

Ma ATTENZIONE occorre acquistare con gli occhi aperti e attenzione ad alcuni particolari. Poche attenzioni, ma fatali:

  • Il VIno non è …attività liquida!?!?!?!?!?!?! comprare e vendere ha disallineamenti e commissioni notevoli
  • Zone e produttori certificati: questo significa in prevalenza (ed in ordine di preferenza…)
    •  
      • Francia: distretto di Bordeaux, soprattutto i 1.er e 2.eme crus
      • Francia: Bourgogne, solo alcuni produttori
      • Francia: Champagne, alcuni produttori
      • Italia: Toscana, alcune zone e prodotti
      • Italia: Piemonte, alcune zone e prodotti
      • …ed in misura inferiore Il Nuovo Mondo: USA, Australia, alcune zone e prodotti
  • Prodotti che sopportano invecchiamenti prolungati
  • Vini rossi progettati per lunghi invecchiamenti
  • Vini bianchi progettati per lunghi invecchiamenti
  • Provenienza certa e riconosciuta: integrità della confezione/etichetta

E tenete sempre conto del vecchio adagio di Gianni Agnelli: “Investite in vino. Se va male, potete sempre berlo!”. È un consiglio che possiamo accettare, da chi fu proprietario per molti anni di Chateau Margaux…

Ma guardate anche questo link (è in francese, ma chiunque è in grado di capire le parti importanti) 

http://avis-vin.lefigaro.fr/magazine-vin/o30371-les-grands-crus-classes-valeurs-refuges-pour-les-investisseurs

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>